Napoli Club Treviso
- Sito Ufficiale del Club Napoli di Treviso -


Nuovi passi avanti nella trattativa che il Napoli sta portando avanti per Victor Osimhen. Un nome che infiamma il mercato partenopeo da un po’ di tempo ormai. Diversi gli ostacoli alla trattativa che sembrerebbero però essere stati tutti superati. Il sì del calciatore è arrivato così come quello del Lille, club che ne detiene il cartellino. Nelle prossime ore potrebbe arrivare l’ufficialità ed a confermarlo è lo stesso entourage del calciatore. Di seguito le parole riportate dal profilo Twitter di Radio Punto Nuovo:
“I club hanno completato l’affare. Il tweet di De Laurentiis arriverà presto. Victor è un nuovo giocatore del Napoli!”.


Il campionato di Serie A 2019/2020 è sospeso e così resterà almeno fino al 3 aprile prossimo. Con questa dichiarazione il governo sospende i campionati di calcio. L’emergenza Coronavirus sta costringendo l’Italia e gli italiani a vivere un momento inedito, distante anni luce dalla quotidianità, tutti o quasi tutti sono rinchiusi nelle proprie case in attesa che il peggio passi. Dopo un breve tira e molla, tra zone rosse e arancioni, partite rinviate e a porte chiuse, la Lega di Serie A si è dovuta arrendere alla realtà accettando lo stop del campionato imposto dal Governo.
C’è però ancora uno Scudetto da assegnare, così come i posti in Europa, le retrocessioni da definire e per adesso non è affatto scontato che si riesca a ripartire dopo il 3 aprile, quando dovrebbe terminare l’efficacia delle disposizioni straordinarie previste dal decreto dell’11 marzo scorso. Inutile e pericoloso lanciarsi in previsioni di qualsiasi tipo in tal senso; anche gli epidemiologici più affermati ed esperti hanno lasciato intendere che si dovrà attendere l’evoluzione della situazione prima di capire come procedere.
Noi intanto restiamo in attesa nella speranza che questa malattia finisca presto, ma non per il campionato, e nemmeno per il piacere di vedere la nostra squadra del cuore, questa speranza è per le migliaia di persone che in Italia, in Europa ed in tutto il mondo stanno cambiando le loro abitudini per far fronte a questa pandemia.
l’abbraccio virtuale del NAPOLI CLUB TREVISO è a tutti coloro che soffrono e a tutte le persone che lavorano giorno e notte in questa emergenza.
CI UNIAMO ALL’APPELLO, ..STIAMO A CASA.
Non mettiamoci a rischio, e quindi non ammaliamoci, è il migliore aiuto che possiamo dare alle persone più deboli e al personale sanitario, che stiamo ammirando ogni giorno per il lavoro infaticabile che si sta portando avanti”.


Prosegue la vendita i biglietti per la gara di Coppa Italia Napoli – Inter che si disputerà il 5 Marzo 2020 ore 20.45 al San Paolo di Napoli. Esauriti gran parte dei settori, grazie alla promo abbonati ocn biglietti a 5€ e 10€ e la promo in abbinamento al Torino ad 8€. I prezzi bassi anche per il biglietto ordinario hanno però riempito lo stadio, vicino al sold-out: restano pochi tagliandi di Tribuna Posillipo e poche migliaia per le curve inferiori.
ACQUISTO ON LINE - La SSC Napoli ricorda che per i possessori di tessera del tifoso Club Azzurro Card, Fan Away e Fan Stadium Card è possibile acquistare anche on line. Per effettuare l’acquisto è sufficiente collegarsi al sito web ufficiale della SSC Napoli, www.sscnapoli.it e cliccare nella sezione "insieme allo stadio" oppure accedere direttamente dal banner “ticket on line” presente nella home page del sito ufficiale SSC Napoli.


Finalmente si rivedono tratti di quel Napoli che era quasi dimenticato, dopo un brutto periodo in cui si erano perse certezze e aspettative e dopo più di un mese in cui il Napoli ha subito una vera metamorfosi prima involutiva e poi evolutiva possiamo dire finalmente... Per ora possiamo attribuire le cose positive che si intravedono solo a mister Gattuso che con caparbia metodo ed abnegazione si è caricato sulle spalle un compito davvero arduo dove i protagonisti sono si i calciatori ma questi sono anche gli stessi che per capricci, disaccordi e protagonismo ci avevano portato sull'orlo del baratro. La società ha fatto la sua parte nel male e nel bene, prima facendo muro contro muro poi correndo ai ripari con il mercato invernale in cui è arrivato un giocatore in particolare che in solo due partite anzi una e mezza è gia il protagonista assoluto della rinascita, il suo nome?...ironia della sorte, Diego. Arrivato in punta dei piedi per sua diretta volontà e in modo del tutto inaspettato ora il tifo azzurro si ritrova di nuovo a gridare il nome Diego...


In un marasma di confusione, brutte prestazioni e polemiche costanti, non si può certo dire che splenda il sole in casa Napoli. Colpa, ovviamente, di prestazioni opache che stanno affossando la squadra in una situazione di classifica delicata, che vede al momento gli azzurri ad 7 punti dalla zona Europa League. L'esonero di Ancelotti ed il conseguente arrivo di Gattuso è stata la mossa di De Laurentiis per cercare di dare la scossa ad una squadra che, anche alla prima del tecnico calabrese, non è riuscita ad invertire la rotta.

EMARGINATI - Due dei protagonisti in negativo delle ultime settimane in casa Napoli sono stati di sicuro Insigne e Callejon. Entrambi non brillano ormai da diversi mesi, e proprio per questo Carlo Ancelotti spesso li ha tenuti fuori nel corso delle ultime partite. Ha fatto rumore la triplice esclusione consecutiva di Callejon, così come quelle del capitano ad esempio in match importanti come quelli di Champions col Liverpool. Appena arrivato, Gattuso si è subito affidato ad entrambi, che restano due giocatori che sono all'ombra del Vesuvio da diverso tempo, due senatori. Nonostante l'occasione e la fiducia del nuovo tecnico, anche col Parma sia Insigne che Callejon hanno fornito una prestazione ben al di sotto delle aspettative. Gattuso, forse, avrà bisogno di un colloquio con Ancelotti per capire i motivi per i quali il capitano e l'ex Real erano finiti quasi ai margini.


Dopo i mancati risultati in campionato il Napoli ed il suo allenatore si immergono nella Champions League, qui di seguito la conferenza stampa della partita.
"La testa e la nostra attenzione vanno solamente alla partita di domani, il resto sono dettagli". Carlo Ancelotti parla in conferenza stampa alla vigilia del match contro il Salisburgo.
"Abbiamo davanti un grande traguardo che è quello di qualificarci agli ottavi. Questo per me è il tema del giorno. Sul ritiro non sono d'accordo ma è una scelta ponderata e legittima della Società. Non è un discorso prioritario, si può stare in ritiro una settimana, ciò che ci preme adesso è il risultato da conquistare domani"
Cosa è mancato sinora al Napoli?
"E’ mancata la continuità. In questi primi mesi abbiamo raggiunto picchi di prestazione molto alti, ma che non siamo sempre stati capaci di replicare".
"Io credo che l’unica vera partita deludente e fallita è stata quella di Roma dove il livello di intensità si è abbassato molto e non abbiamo avuto il controllo della partita"

“La situazione va valutata a mente fredda. Questa squadra ha dimostrato molto buone cose e non le ha sapute sempre esprimere. Adesso mi aspetto una prestazione all’altezza domani, perché può essere uno snodo della stagione”.
“Personalmente non ascolto troppo le chiacchiere sulla nostra presunta fragilità mentale, perché non sono uno psicologo. Io sono un allenatore e sto pensando solo a preparare al meglio la sfida che ci aspetta”
“Abbiamo constatato il valore del Salisburgo anche all’andata. Sarà una gara difficile quanto importante. Siamo tutti concentrati per fornire una prova di alto livello”.

Dopo la decisione del ritiro, è cambiato qualcosa nel rapporto con De Laurentiis?
"Tra me e il Presidente il rapporto è ottimo e nulla cambia. La decisione del ritiro è legittima da parte del Club, ma oggi per me è un dettaglio insignificante perché quello che conta è la partita di domani”
Come si esce da questo periodo non brillante?
“Dai momenti difficili si esce facendo le cose semplici. Con chiarezza, umiltà e sacrificio”.
“Non siamo soddisfatti del rendimento e della classifica, ma è anche vero che avremmo meritato più punti e altra sorte in varie gare”.
Ci sono state anche decisioni molto controverse. C'è confusione oggi sull'utilizzo del VAR?
"Credo di sì ma non ne voglio più parlare. Mi sono già espresso"
“Ribadisco che adesso si guarda avanti. Abbiamo l’opportunità di andare agli ottavi di Champions League ed è un po’ di tempo che il Napoli non ci riesce. Ora mi aspetto un cambio di direzione”.
“Tutte le nostre energie, adesso, sono concentrate sull’obiettivo di domani. Poi vedremo la strada che possiamo fare in Europa. Superare il Girone riveste una fondamentale importanza. Mi aspetto anche la spinta del San Paolo perchè i tifosi sanno che la loro spinta può essere decisiva".

[ 1] [ 2] [ 3] Avanti